La Sicilia è tra le due regioni più povere d’Italia

Pubblicato il 19 Luglio, 2014

Indietro

E’ la Sicilia, con il 32,5% di famiglie indigenti contro una media nazionale del 26 percento, la regione più povera d’Italia. Peggio fa solo la Calabria, dove l’indice di povertà relativa risulta pari al 32,4 per cento. E’ quanto ha divulgato l’Istat in un recente articolo sulla povertà in Italia per l’anno 2013. Secondo lo studio, il numero di persone sotto la soglia di benessere, nell’isola, è cresciuto del 2,5% rispetto al 2012, passando dal 29,6 percento al 32,5. Sono dati davvero tristi per i siciliani che dovrebbero vivere si solo turismo per quanto la loro terra è bella e visitata dai turisti di tutto il mondo. I centri Caritas sono a pieno regime in quasi tutte le province. Ma di chi è la colpa di tutto questo? Dell’amministrazione regionale o degli stessi siciliani?

Come può la Sicilia?

Come può, una regione famosa in tutto il mondo per i propri prodotti tipici, per le proprie spiagge e mare cristallino, per la storia greca e barocca e per il numero infinito di monumenti e reperti storici, essere classificata tra le più povere d’Italia?